Il Sendà, lo Sciamanesimo Italiano e il Sentiero del Lupo

 "Il Sentiero del Lupo è una forma di magia popolare sviluppatasi presso le popolazioni rurali. Esso presenta un forte carattere sincretico in quanto include elementi Celtici, Romani, Europei, Cristiani ed Etruschi.
Spesso i praticanti del Sentiero del Lupo vengono definiti Sendà o Santoni, sebbene il Sendà (il lavoro magico con le erbe, pietre e le radici) costituisca solo uno degli aspetti, per quanto importante, di questo sistema magico.
Storicamente la maggior parte dei praticanti del Sentiero del Lupo sono stati
contadini sebbene vi siano stati esempi di importanti Sendà in classi sociali più elevate.
Il Sentiero del Lupo non è una religione né si tratta di un sistema magico legato a una specifica tradizione religiosa e spesso i suoi praticanti appartengono dal punto di vista religioso al Cristianesimo. I Santoni o Sendà del passato erano spesso itineranti e si spostavano di città in città offrendo le loro prestazioni (vedi i Benandanti nel folklore Friulano); altri si fermavano in pianta stabile e aprivano negozi dedicati alla vendita della vasta gamma di prodotti utilizzati in questo sistema magico. Il Sentiero del Lupo non è un sistema magico riservato ai soli iniziati e alcuni procedimenti di base e superstizioni fanno ormai parte della tradizione folkloristica nei contesti socioculturali rurali e più in generale nelle regioni meridionali dell’Italia.
Tra i vari sistemi magici da cui il Sendà ha attinto vi è anche la tradizione magica europea e dell’area mediterranea, che ha esercitato la sua influenza sul Sentiero del Lupo attraverso i suoi grimori.
Lo scopo del Sentiero del Lupo è dare accesso alle forze sovrannaturali al fine di migliorare i vari aspetti della vita quotidiana come la fortuna, il denaro, l'amore, il lavoro, la salute, e in alcuni casi, la vendetta. Il Sendà fa largo uso di erbe e pietre e ingredienti tradizionali degli incantesimi come frammenti di ossa animali prevalentemente ritrovati nei boschi, oggetti personali e liquidi, come olii, tinture madri, ecc.. Pratiche molto diffuse nel sistema magico de il Sentiero del Lupo sono il contatto con gli spiriti dei defunti (tra cui quelli degli antenati) e l'uso magico dei salmi biblici.
Pozioni preparate in casa e amuleti fatti a mano sono una componente tradizionale del Sentiero del Lupo, retaggio rurale dei tempi passati."